Carraro 2020. Spazi e persone

Carraro 2020. Spazi e persone

Lo sguardo documentario di Mattia Balsamini sulle persone e sugli spazi produttivi degli stabilimenti Carraro

Avete mai visitato lo stabilimento produttivo di una grande industria meccanica? Vi è mai capitato di passeggiare circondato da macchinari, componenti meccanici, soffitti imponenti e colori brillanti? A noi sì.

Per realizzare il calendario Carraro 2020 ci siamo affidati all’esperienza e alla sensibilità di Mattia Balsamini, e insieme a lui ci siamo immersi per 5 giorni nella quotidianità dei tre stabilimenti produttivi Carraro in Italia.

Per noi Mattia ha realizzato un reportage unico, uno sguardo inedito su persone, spazi, particolari.

I suoi scatti sono dei fotogrammi di vita capaci di immortalare l’immagine del tempo e del lavoro quotidiano e la sua visione particolare ci ha permesso di indagare le diverse anime dall’azienda: i prodotti, gli ambienti, il processo produttivo e i suoi protagonisti.

Nel corso dei 5 giorni di shooting ci siamo avventurati, come novelli antropologi, nella quotidianità degli stabilimenti in qualità di osservatori attivi, abbiamo interagito con il personale e ci siamo fatti guidare tra gli angoli nascosti della produzione.

Le tavole, pensate e realizzate da Mattia come singole opere, sono un racconto corale dell’identità di Carraro, dove i ritratti dei dipendenti si muovono tra i particolari degli spazi produttivi e di progettazione: strumenti, oggetti, disegni, luoghi.

Il nostro obiettivo è stato quello di cogliere i particolari per ritrovare la bellezza nascosta, che spesso si perde, vittima delle dinamiche di produzione e delle scadenze quotidiane.